MIUR, Aziende e sindacati concertativi giocano con le parole sulla pelle degli ex-lsu ata. Il 25 Gennaio USb Incontra il Sottosegretario alla Pubblica Istruzione. Presidio al MIUR.

Nazionale -

IL 25 gennaio INCONTRO TRA USB E MIUR per dire no ai tagli e allo spreco degli appalti si alla reinternalizzazione  e alla difesa del lavoro e del salario degli ex-lsu. PRESIDIO EX-LSU ATA DEL LAZIO SOTTO LA SEDE DEL MINISTERO martedì 25 gennaio ore 10.00 viale Trastevere RomaProclamata per l' OTTO FEBBRAIO una terza azione di SCIOPERO NAZIONALE.

 Dall’ultimo incontro tenutosi il 20 u.s. al MIUR tra Sottosegretario On. Pizza e sindacati cgil,cisl e uil e Consorzi che gestiscono il servizio di pulizia nelle scuole è emerso molto di più e molto di peggio di quanto scritto sul verbale d’incontro. La realtà è un’altra! Nell’incontro è emerso chiaramente che i tagli ci sono e sono pesanti e che luglio e agosto vedranno tutti gli ex lsu senza lavoro e senza stipendio e da settembre si parla di un vago rinnovo provvisorio dell’appalto per un solo anno e con pochissime risorse.

 Ancora una volta si mistifica la realtà e la gravità della situazione e si rinvia la soluzione del problema accontentandosi di poche e vaghe garanzie sulla prosecuzione dell’appalto solo fino a giugno e sui pagamenti arretrati. Pensano di  passare ancora una volta sulle teste e sulla pelle dei lavoratori ex-lsu che hanno subito l’esternalizzazione per colpa degli intrecci di interessi mentre avrebbero avuto diritto da subito all’assunzione negli organici ata e con un vero risparmio di risorse e una vera stabilità  per il futuro.  E chissà che altro bolle in pentola!! Già oggi gli ex-lsu lavorano senza essere pagati, ci vogliono come schiavi? Dobbiamo dire basta prima che sia troppo tardi!….Che altro dobbiamo aspettare per rivoltarci contro queste decisioni e impedire che si continuino a difendere da un lato gli interessi delle aziende e dall’altro la politica di tagli delle risorse e dei servizi nelle scuole?

 Il MIUR e le Aziende, con la complicità storica dei sindacati concertativi, continuano a contrattare solo per i loro interessi che non sono quelli dei lavoratori e degli utenti.

Il miur vuole dare ai tagli una parvenza di lotta agli sprechi ma, continuando ad accettare la logica degli appalti che sono più cari rispetto alle assunzioni e continuando a discriminare gli ex-lsu, non fa che perseguire anch’esso la logica del massimo profitto con la minima spesa. Vogliono portarci a periodi di fermo, riduzione del personale e dell’orario di lavoro.

NON POSSIAMO E NON DOBBIAMO STARE NE’ FERMI NE’ ZITTI RIPRENDIAMOCI DIGNITA’ E VOCE IN CAPITOLO!!

quello che loro vogliono noi possiamo e dobbiamo impedirlo! Ma bisogna lottare!!!  come lavoratori  ex-lsu e come sindacato USB diremo forte e chiaro nell’incontro del 25 con il Sottosegretario  al Miur quello che vogliamo  per bloccare sia i tagli che gli sprechi c’è un’unica soluzione: ASSUNZIONE degli EX-LSU NEGLI ORGANICI ATA E PREPENSIONAMENTO

 

se il 25 gennaio NON SI CAMBIA ROTTA

l’8 febbraio SI CAMBIA CON LA LOTTA!

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni