Da Italia oggi:Dalla Fiat all'Ilva, la mappa della cig

Nazionale -

TempoReale

Dalla Fiat all'Ilva, la mappa della cig

Di Lucia G. Benenati

 


Dalla Fiat all'Ilva, passando Windjet e Richard Ginori, la cassa integrazione continua a segnare il destino di molte aziende italiane. E registra, purtroppo, numeri record. A partire dalla richiesta di ore avanzata dalle aziende in crisi all'Inps, che ha sfiorato quota 1,1 miliardi (+12,1% sul 2011). Il 2013 si è aperto con una richiesta che per i numeri rimanda ai massimi del 1980: quasi 89 milioni di ore (+2,7% su dicembre e +61,6% su gennaio 2012). Sono circa 523 mila, sempre secondo gli ultimi calcoli dei sindacati, le persone coinvolte a zero ore.

635 AZIENDE IN CIGS, IL DOPPIO IN UN ANNO

Ma a correre è soprattutto la cassa integrazione straordinaria, che le aziende possono richiedere per ristrutturazione, riorganizzazione, riconversione e ovviamente per crisi aziendale: le ore autorizzate, all'inizio di quest'anno, sono praticamente raddoppiate, 42,2 milioni (da 21,4 milioni di gennaio 2012, +97%). E sono raddoppiate le aziende che vi hanno fatto ricorso: a gennaio si contano, infatti, 635 aziende in Italia con decreti di cigs, in aumento del 98% su gennaio 2012, quando erano 320.

INDUSTRIA MAGLIA NERA, MECCANICA KO

L'industria paga il prezzo più pesante (67,3 milioni le ore autorizzate a gennaio), seguita dal commercio (9,4 milioni), dall'edilizia (7,6 milioni) e dall'artigianato (4,5 milioni). E guardando ai settori, sempre sulla base degli ultimi dati di gennaio, quello più in difficoltà continua a essere il meccanico (31,3 milioni ore).

LOMBARDIA IN TESTA, MA INCREMENTI DA NORD A SUD

Tra le regioni, al top c'è la Lombardia con oltre 21,2 milioni di ore richieste a gennaio (+57% in un anno) ma la gran parte registra il segno più: tra queste Lazio (+60%), Piemonte (+66%), Emilia Romagna (+82%), Campania (+86%), Marche (+122%), Abruzzo (+171%), Puglia (+115%), Sicilia (+119%), Liguria (+149%), Sardegna (+169%).

LA MAPPA DELLA CIG

Stabilimenti Fiat (Cigs a rotazione) - Mirafiori: fino ad aprile 2013 5.000 - Grugliasco: da novembre 2012 500 - Cassino: Cig ordinaria settimanale 4.200 - Melfi (la cassa integrazione straordinaria è per la ristrutturazione dell'impianto): febbraio 2013-dicembre 2014 5.500 - Pomigliano (2mila lavoratori sono al lavoro, con la possibilità di andare in cassa integrazione saltuariamente a seconda delle esigenze del mercato): da marzo 2013 2.300

Ilva: marzo 2013-2015, 6.500 cigs.

Fincantieri: gennaio 2012-2014, 3.670 cigs.

Meridiana Fly: giugno 2012-2013, 850 cigs.

Windjet: giugno 2012-2013, 433 cigs

Termini Imerese: da giugno 2012, 1.564 cigs.

Richard Ginori: agosto 2012-2013, 337 cigs.

Antonio Merloni: novembre 2012-2013, 1.500 cigs.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni