TORINO: USB SOLIDALE CON LA LOTTA DEI PRECARI. AL POLITECNICO OCCUPATO UFFICIO DEL RETTORE

Torino -

Hanno occupato gli uffici del Rettore al Politecnico di Torino i lavoratori precari che dal 4 ottobre scorso protestano per la salvaguardia di circa 131 posti di lavoro nell’ateneo, di cui 83 tempi determinati e 47 Co.co.co.

 

I precari lavorano nelle strutture informatiche, di internazionalizzazione (uffici per progetti europei e per studenti e docenti stranieri); nella gestione didattica; nelle manutenzioni edifici e sono inoltre presenti nella Segreteria del Rettore e negli organi collegiali.

 

L’USB dà il suo sostegno alla lotta dei precari, che chiedono: proroghe per tutti i tempi determinati in servizio; una programmazione di concorsi a tempo indeterminato che sfrutti al massimo le possibilità di stabilizzazione dei precari secondo la normativa vigente, utilizzando i  POM (Punti Organico Ministeriali) necessari; la definizione di un piano di assunzioni a tempo determinato destinato ai colleghi con contratti di collaborazione (Co.co.co); limitazione da parte dell’Amministrazione al ricorso a forme contrattuali atipiche, per sopperire alle carenze di personale in assenza di una pianta organica sostenibile.

 

Torino, 16 ottobre 2013

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni