Per Cosa e Come Lottare Nelle Cooperative in Appalto?

Nazionale -

Per Cosa e Come Lottare Nelle Cooperative in Appalto?

ASSUNTI DAVVERO – LICENZIAMO LA PRECARIETA’

 

Continuare a gestire la gravissima situazione di precarietà e di bassi salari mettendo al centro solo il rinnovo dei contratti nazionali, territoriali o aziendali non ci basta, bisogna affrontare e tentare di risolvere alla radice la questione della degenerazione del sistema degli appalti e della privatizzazione e aziendalizzazione del settore (dalle coop multiservizi, di logistica e alle coop sociali).

 

Non basta la critica agli appalti al massimo ribasso, e introdurre regole certe nel controllo degli appalti e della conduzione della gestione è necessario ma non può essere sufficiente

 

I lavoratori non possono continuare a lottare per sempre più scadenti rinnovi contrattuali, senza mettere in discussione lo stesso meccanismo che li lega allo smantellamento dei servizi pubblici e alla crescente precarizzazione del lavoro.

 

IL LAVORO IN COOPERATIVA E' STATO DELIBERATAMENTE TRASFORMATO

IN UNO DEI LAVORI PIU’ PRECARI E PEGGIO PAGATI CHE ESISTANO

 

LE COOPERATIVE SONO DIVENTATE UNO STRUMENTO PER AVERE

LAVORATORI CON MENO DIRITTI E MENO SALARIO

E PER PRIVATIZZARE “ETICAMENTE” I SERVIZI PUBBLICI

 

 

Nei prossimi mesi saremo impegnati nella costruzione dello sciopero generale ad OTTOBRE da preparare con iniziative di informazione e di lotta a livello locale e nazionale, in questo sciopero generale contro la precarietà uno dei principali punti è la reinternalizzazione degli appalti, con l'assunzione per concorso riservato di quanti hanno lavorato in questi anni negli appalti della pubblica amministrazione (appalti con Comuni, Provincie, ASL ecc…), la proposta di legge è stata già depositata in parlamento e dovrà avere il sostegno della nostra mobilitazione per riuscire ad ottenere dei concreti risultati.

 

Ecco le nostre richieste e obiettivi per i diritti e la dignità delle lavoratrici e lavoratori del settore coop sociali e no profit:

 

  • equiparazione dei trattamenti economici e normativi con i contratti di pubblico impiego
  • riconoscimento del lavoro svolto in regime di appalto come titolo per l'assunzione riservata nella pubblica amministrazione
  • sanatoria per i contributi pensionistici versati in maniera ridotta a causa dei regimi di salario medio convenzionale
  • eliminazione dei contratti precari introdotti con il pacchetto Treu, la Legge 30/2003, e Legge 142/2001 sui soci lavoratori
  • blocco e proroga degli appalti fino al riassorbimento del personale nella pubblica amministrazione

 

PER L'ASSORBIMENTO DEI SERVIZI IN APPALTO

PER LA DEPRECARIZZAZIONE DEL LAVORO E DELLA VITA

PER L'EQUIPARAZIONE DEI CONTRATTI DI LAVORO

 

COSTRUIAMO LO

Sciopero e Manifestazione NAZIONALE CONTRO LA PRECARIETA' - PER LA FINE DEL REGIME DEGLI APPALTI

SOSTENIAMO CON LE LOTTE LA PROPOSTA DI LEGGE “ASSUNTI DAVVERO”

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni