«otto miliardi» dai fondi strutturali in attesa di destinazione per la lotta alla disoccupazione giovanile?

Nazionale -


Per Monti della possibile riallocazione del 29% dei fondi Ue 2007-2013 ancora da programmare potrebbero beneficiare 460 mila giovani in Europa, di cui 128.300 in Italia (50.000 solo in Sicilia). Di questi fondi, 3,6 miliardi potrebbero essere destinati al Sud e coinvolgere altri 28.000 giovani stranieri invogliati a venire a lavorare da noi. Il miglior utilizzo delle risorse potrebbe anche finanziare 13.000 borse Erasmus e soprattutto garantire una più utile riprogrammazione dei fondi anche in futuro e un contrasto all'abbandono scolastico ancora troppo elevato in Italia.

 

«In Italia il 29 per cento dei fondi strutturali per il 2007-2013, più di 8 miliardi di euro, sono potenzialmente destinabili alla lotta alla disoccupazione giovanile. 460 mila giovani potrebbero beneficiare di questo piano di riallocazione dei giovani a livello europeo» spiega Monti. Il presidente del Consiglio si dice consapevole però delle difficoltà a trovare lavoro che i ragazzi incontrano nel nostro Paese: «I giovani sono tra le categorie sociali quella che sta subendo e ha subito di più la crisi. Di questo il governo è consapevole». Per il premier «le minori certezze non significano necessariamente minori opportunità. Al contrario, avere un sogno in tasca è il più bello degli incentivi».

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni