La denuncia di RdB alla Commissione Europea: C'è lavoro nero anche negli enti pubblici con i soldi del Fondo europeo per l'Occupazione.

Reggio Calabria -

 

 La nostra delegazione di lavoratori lsu/lpu guidata dal delegato regionale Aurelio Monte ha incontrato il parlamentare europeo Andrew H.W. Brons, membro della Commissione Europea inviata  a Rosarno per verificare la condizione dei lavoratori in nero immigrati, sfruttati dalle aziende agricole sfociata nella drammatica protesta  che ha richiamato l’attenzione della politica su una situazione a tutti nota ma che tutti continuano a tollerare e coprire.

Così come accade per il lavoro nero dei lsu/lpu, come denunciato dal delegato RdB,  che ha suscitato  lo stupore della Commissione e curiosità di conoscere meglio il fenomeno, sbigottito e impressionato nell’apprendere tale situazione e dal fatto che si utilizzino fondi europei per garantire lavoro nero negli enti e nei servizi pubblici.

Lo stesso parlamentare si è dimostrato molto disponibile a sostenere i lavoratori lsu/lpu  e ci ha chiesto di fornire un documento su cui poter lavorare.
RdB ha preso l’impegno e nei prossimi giorni provvederà a ricontattare il parlamentare e verificare la sua disponibilità a ricevere una delegazione a Bruxelles per consegnare il documento e avere un’audizione con la Commissione Lavoro.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni