INPS BOLZANO: ultime notizie.

Bolzano -

Nazionale – lunedì, 19 maggio 2008

 Venerdì pomeriggio il direttore della sede provinciale INPS di Bolzano ha inviato una e-mail ai lavoratori semestrali ed alle organizzazioni sindacali locali, nella quale si affermava che l’amministrazione centrale aveva invitato il presidente del comitato provinciale a concludere le procedure selettive per la stabilizzazione entro il 31 luglio prossimo. Nella stessa comunicazione, il direttore provinciale forniva l’elenco dei componenti della commissione esaminatrice in corso di costituzione ed indicava le probabili date di convocazione delle prove scritte e di quella orale per il percorso di stabilizzazione.

 

A questo punto non ci sarebbe bisogno di alcun commento da parte nostra. Lasciateci solo affermare, con serenità e senza trionfalismi, che riteniamo di aver contribuito, ancora una volta, alla facilitazione del percorso di stabilizzazione, intervenendo con decisione e tempestività.

 

Invitiamo il presidente del comitato provinciale dell’INPS di Bolzano, al quale rinnoviamo la nostra stima, che non viene a mancare neanche nei momenti di polemica, ad onorare gli impegni comunicati al personale interessato ed alle organizzazioni sindacali.

 

E’ ovvio, a questo punto, che l’amministrazione centrale dovrà comunicare alla Funzione Pubblica, entro il 31 maggio, di aver  avviato concretamente il percorso di stabilizzazione, chiedendo al tempo stesso una proroga al 31 luglio dei termini indicati dal DPR del 29 dicembre 2007.

 

Ci permettiamo di continuare a chiedere l’assunzione senza indugio dei semestrali che hanno già superato prove selettive riconosciute valide dall’amministrazione. Sarebbe un segnale concreto nei confronti dei lavoratori e della Funzione Pubblica.

 

In ogni caso i lavoratori a tempo indeterminato non debbono temere il percorso di stabilizzazione in previsione delle selezioni per le progressioni interne, in quanto abbiamo più volte affermato, anche nei recenti comunicati, che la stabilizzazione non deve interferire con i passaggi interni.

 ------------------------------------------------------------------------------------------

L’amministrazione va troppo a rilento ed a fine maggio potrebbe saltare tutto.

 Il Presidente del Comitato provinciale dell’INPS di Bolzano si sta assumendo la grave responsabilità di vanificare il percorso di stabilizzazione dei lavoratori assunti a tempo determinato, previsto dal comma 519 della Legge 296 del 2006. Siamo ormai a ridosso della scadenza del 31 maggio, indicata dal DPR del 29/12/2007 quale termine per inviare ai ministeri vigilanti i dati concernenti il numero di dipendenti assunti e in corso di assunzione. Il Presidente Amort non ha ancora costituito la commissione esaminatrice che dovrà presiedere alle prove selettive ed ha comunicato alla RSU ed alle organizzazioni sindacali territoriali, con una nota del 7 aprile 2008, la previsione di concludere tali prove entro la fine del 2008 e l’inizio del 2009. Con molta calma e tranquillità, come se non ci fossero scadenze da rispettare.

Purtroppo la Funzione Pubblica, per le vie brevi, ha annunciato all’amministrazione l’intenzione di rendere indisponibili i 24 posti riconosciuti all’INPS per la stabilizzazione, qualora non si rispettino i tempi tassativi del 31 maggio per la comunicazione dei dati.

Il nostro sollecito scritto del 22 febbraio scorso, inviato all’amministrazione centrale, regionale e provinciale, non ha avuto alcun riscontro, così come sono rimasti inascoltati i suggerimenti che abbiamo espresso nel corso dell’incontro del 17 marzo 2008 presso la Sede di Bolzano, alla presenza del direttore regionale e di quello provinciale.

L’inerzia del Presidente del Comitato provinciale e dell’amministrazione rischia di annullare un risultato che abbiamo cercato con molta determinazione e costruito insieme ai lavoratori<//b>

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni