Il 29 aprile 2009 dalle ore 16.00 la Cub Scuola Roma ha indetto insieme ad altri comitati e movimenti di precari della scuola, un sit-in sotto l'Ufficio Scolastico Regionale del Lazio (Via Ostiense 131/L)

Roma -

IL MINISTRO GELMINI MENTE!

I TAGLI AGLI ORGANICI FORSE NON “CANCELLANO” I 13.000 PRECARI DELLA SCUOLA NEL LAZIO 

MA DEMOLISCONO LA SCUOLA PUBBLICA STATALE

 

Il 29 aprile 2009 dalle ore 16.00 la Cub Scuola Roma ha indetto insieme ad altri comitati e movimenti di precari della scuola, un sit-in sotto l'Ufficio Scolastico Regionale del Lazio (Via Ostiense 131/L) con la richiesta di incontro con il Dirigente dott. Sanso sulle reali ricadute sui lavoratori del Lazio dei tagli agli organici decisi dal Governo e pianificati dal Ministro Gelmini.

 

La Cub Scuola Roma, a seguito di una rilevazione diretta presso gli istituti scolastici della provincia, ritiene che i tagli agli organici avranno l'effetto immediato di aumentare il carico di lavoro dei docenti e specialmente degli ATA, in modo tale da rendere la scuola un “servizio” “inefficace” ed “inefficiente” pregiudicando il diritto allo studio delle nuove generazioni.

Tutto questo a fronte dei 4096 lavoratori esclusi dalla possibilità di prendere servizio sui posti lasciati dai pensionati e gli oltre 13.000 precari che in questi ultimi anni hanno garantito l'apertura delle scuole del Lazio.

La Cub Scuola Roma rivendica:

l        la difesa della scelta delle famiglie del tempo piene nelle scuole elementari, contro il “maestro unico”;

l        trasparenza nella gestione e nel controllo delle graduatorie e delle disponibilità dei posti;

l        il rinnovo di tutti i contratti a tempo determinato già stipulati nel 2008 per il prossimo anno scolastico per garantire l'effettiva riapertura delle scuole a settembre;

l        la trasformazione di tutti i contratti a tempo determinato fino al 30 giugno in contratti annuali (con le ferie pagate) per tutto il personale;

l        un piano di assunzioni a tempo indeterminato di tutti i precari su tutti  posti effettivamente disponibili nel Lazio (13.000).

 

La precarizzazione della Scuola è il passo indispensabile per la sua completa privatizzazione, difendere i diritti e la dignità dei lavoratori della scuola per difendere il diritto allo studio e alla cultura delle nuove generazioni.

 

 

 

Per info:

Cub Scuola Roma: Via dell'Aeroporto 129 tel. 0676968514 cubscuola.roma@tiscali.it

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni