Firmato dalla rdB/Cub un accordo con la Regione Liguria per l'assunzione dei precari dell'Ente e delle società controllate

Genova -

La CUB (Confederazione Unitaria di Base), il 4 agosto u.s.  sottoscrive un accordo con la Regione Liguria per l’assunzione dei precari dell’Ente e delle società controllate.

 

Per noi è un passo avanti. La CUB, da sempre si oppone all’utilizzo del precariato in tutto il mondo del lavoro. Siamo tra gli promotori della “May Day Parade” che ogni anno, il primo maggio, pone il problema del lavoro precario sotto i riflettori. Le RdB, che della Confederazione Unitaria di Base fanno parte, hanno presentato in Parlamento una proposta di legge per l’assunzione di TUTTI i precari della Pubblica Amministrazione. Proposta di legge che, ricorderete, abbiamo presentato a Genova in un’Assemblea tenuta il 12 giugno u.s.

 

Per questo motivo, pur rilevando i limiti che, restando molto vago, comunque contiene, abbiamo deciso di sottoscrivere, venerdì 4 agosto u.s, un accordo che impegna l’Ente Regione a non assumere più personale precario e, soprattutto, a procedere, nell’arco della sua Legislatura, alla stabilizzazione dei precari attuali, e nel frattempo, a cercare di garantire loro maggiori diritti di quelli attuali.

 

Un esempio, come l’accordo stesso cita, per “l’insieme delle Autonomie Locali Liguri”.

 

E’ una dichiarazione di intenti. Ne siamo coscienti. Per questo, la nostra pressione, su Regione ed altre Autonomie Locali non diminuirà.

 

A partire dal mese di settembre, infatti, organizzeremo, a supporto della nostra proposta di legge (vedi sopra) iniziative di lotta e sensibilizzazione sul problema precariato nella Pubblica Amministrazione, in particolare, che sfoceranno in uno sciopero del precariato della Pubblica Amministrazione, in programma per il 6 ottobre 2006.

 

Il precariato è una piaga sociale. Che impedisce a giovani e, purtroppo, meno giovani di avere una vita normale. La CUB è contro l’uso del precariato. Un lavoro vero è un lavoro stabile.

 

Una Pubblica Amministrazione che funziona, e vuole garantire servizi veri ai cittadini, è una Pubblica Amministrazione fatta di lavoratori stabili.

 

Come dicevamo, l’accordo del 4 agosto con la Regione Liguria è un passo avanti. Molti altri bisognerà ancora farne.

 

Si allega, per conoscenza, il testo dell’accordo sottoscritto, oltre che dalla CUB, anche da CGIL, CISL, UIL, CONFSAL e UGL.

 

Genova, 6 agosto 2006

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni