ALTRO CHE STABILIZZAZIONE…! riprendiamo la mobilitazione: il 4 aprile sciopero nazionale e manifestazioni locali

Nazionale -

La Federazione Nazionale RdB/CUB

proclama per il giorno 4 Aprile 2008, da inizio a fine turno di ciascun turno, lo sciopero nazionale dei lavoratori precari delle pubbliche amministrazioni:

·          per la disapplicazione nei confronti di tutti i lavoratori precari attualmente in servizio delle previsioni contenute nei commi 76, 78 e sgg. dell’art.3 della legge 24 dicembre 2007, n.244 relative alla riduzione degli incarichi flessibili e ai co.co.co.

·          per l’ottenimento di un tavolo di confronto con il Ministero della Funzione Pubblica che affronti le tematiche relative alla proroga e stabilizzazione (piani di stabilizzazione e DPCM) di tutti i Lavoratori precari della P.A. e, più in generale, circa l’applicazione delle norme relative a personale precario suddetto contenute nella Finanziaria 2008

·          per l’assunzione a tempo indeterminato di tutto il personale precario e esterno delle pubbliche amministrazioni e dei servizi esternalizzati;

·          Per la reinternalizzazione dei servizi esternalizzati e dei dipendenti delle ditte e società appaltatrici

·          Per la proroga di tutti i contratti precari scaduti e/o in scadenza

 

Si precisa che l’azione di sciopero coinvolge tutti i comparti del P.I. per le seguenti categorie di Lavoratori: LSU-LPU, Co.Co.Co., Contratto a progetto, partita iva, Interinali (in somministrazione), C.f.l. (contratti formazione lavoro), Tempo determinato, lavoratori precari della scuola, Titolari di assegni di ricerca o similari alle dipendenze delle Università o degli Enti pubblici di ricerca, Cantieristi, e i Dipendenti di ditte e coop. appaltatrici o gestori dei servizi esternalizzati delle pubbliche amministrazioni e che verranno garantiti i servizi minimi previsti.

Le articolazioni di comparto e categoria, ove previste per assicurare le fasce garantite e i servizi minimi, saranno comunicate quanto prima a cura delle categorie stesse.

 sono indette manifestazioni locali delle quali vi daremo notizia nei prossimi giorni

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni